Biblioteca scientifica

Rimani aggiornato sulla nostra tecnologia
e trova informazioni sulle nostre ricerche basate su prove scientifiche

Studi clinici    Linee guida cliniche    Ipoacusia    Acufene

 

 

Studi clinici

M&RIE preferito per qualità del suono e localizzazione

White paper

Sfortunatamente, la posizione dei microfoni sul dispositivo non permette agli utenti di percepire lo spazio in modo naturale. ReSound ONE con modulo ricevitore M&RIE preserva i segnali sonori nello spazio. Posiziona un microfono nel condotto uditivo dell'utente insieme al ricevitore e consente di raccogliere il suono in modo più naturale.

Questo articolo presenta i risultati di due esperimenti che hanno esplorato le preferenze di qualità del suono e le prestazioni di localizzazione con l'M&RIE e la posizione del microfono RIE tradizionale, nonché gli algoritmi di compensazione della pinna che utilizzano i microfoni RIE integrati.

Per saperne di più

Un'app per smartphone per facilitare la comunicazione remota tra paziente e audioprotesista: facilità di utilizzo ed effetti sull’utilizzo degli apparecchi acustici (in inglese)

Articolo specializzato, Studio di ricerca, Microregolazione da remoto, App

Una prova sul campo con NAL che coinvolge 30 utenti con esperienza nell'utilizzo degli apparecchi acustici. Confronta i risultati degli apparecchi acustici e la facilità di utilizzo dell'app ReSound Smart 3D e della programmazione da remoto (ReSound Assist) rispetto all'incontro presso il centro acustico seguito da successivi appuntamenti di controllo.

La procedura di fitting iniziale è stata la stessa per tutti i pazienti; tuttavia, solo 15 pazienti hanno testato l'app ReSound Assist. Tra questi, 12 pazienti hanno richiesto la microregolazione tramite l'app e 11 di loro l’hanno utilizzata con successo (92%). I questionari e i dati dei colloqui finali degli 11 pazienti che hanno utilizzato con successo la funzione hanno suggerito che, seppur non perfetta, l'app è facile da usare e rappresenta un buon modo per ricevere servizi di microregolazione.

I risultati misurati su tutti i pazienti a 6 settimane dal fitting iniziale tramite test del parlato nel rumore, APHAB e SADL, non hanno mostrato differenza alcuna tra i pazienti che utilizzano l'app con assistenza da remoto e quelli che si recano di persona alle visite di controllo.

Per saperne di più

Prova sul campo per testare la qualità del suono di ReSound LiNX 3D (in Inglese)

Articolo specializzato, Studio di ricerca, Qualità del suono

In questa prova sul campo, a 23 pazienti che avevano acquistato da poco ReSound LiNX2 RIE presso una clinica audiologica sono stati applicati apparecchi ReSound LiNX 3D RIE.

Hanno portato i nuovi dispositivi ReSound LiNX 3D per 4-6 settimane.

I risultati QuickSIN sono stati identici tra gli apparecchi acustici; tuttavia, la soddisfazione media rispetto alla qualità del suono misurata tramite SSQ12 (Scala Vocale) e tramite il questionario di soddisfazione sugli apparecchi acustici è stata significativamente maggiore per LiNX 3D rispetto a LiNX2 in diverse situazioni d'ascolto della vita reale.

Il 70% dei pazienti ha dichiarato una preferenza per la qualità del suono di ReSound LiNX 3D e il 65% ha optato per pagare il 10% in più del prezzo di LiNX2 per passare a un dispositivo LiNX 3D.

Per saperne di più

Uno studio indipendente mostra che ReSound LiNX Quattro è il preferito per lo streaming audio diretto (in inglese)

White paper, Qualità del suono, Streaming wireless

In questo studio condotto da un laboratorio indipendente sono state esaminate le preferenze della qualità del suono in maniera mirata rispetto ai suoni emessi in streaming da un iPhone per diversi apparecchi acustici premium.

16 utenti di apparecchi acustici hanno valutato i campioni inviati in streaming del parlato e della musica registrati da ReSound LiNX Quattro, LiNX 3D e cinque altri apparecchi acustici premium.

Le registrazioni erano state personalizzate in base all'ipoacusia di ciascun partecipante. ReSound LiNX Quattro si è rivelato il preferito sia per il parlato che per la musica in streaming, con ReSound LiNX 3D e un'altra marca di apparecchi acustici che hanno registrato una qualità minore ma non significativamente peggiore di ReSound LiNX Quattro.

Tra gli aspetti della qualità del suono attribuiti ai dispositivi ReSound vi sono l'estensione di gamma dinamica con dettagli nitidi, un mix equilibrato di bassi/alti e l'ampia mancanza di una risposta di frequenza vuota o limitata.

Per saperne di più

Asimmetrie delle orecchie e fitting asimmetrico degli apparecchi acustici con microfono direzionale (in inglese)

Articolo specializzato, direzionalità, ricerca sul campo

Questo studio ha esaminato le prestazioni e le preferenze delle impostazioni della direzionalità asimmetrica nei pazienti con capacità SIN diverse. Hanno completato lo studio 28 uomini con SNHL asimmetrico, di cui 16 con capacità SIN simmetriche in ciascun orecchio, mentre 12 con un vantaggio SIN dell'orecchio sinistro.

I pazienti con capacità SIN asimmetriche hanno avuto risultati peggiori nei test SIN rispetto al gruppo con SIN simmetrico. Le impostazioni direzionali asimmetriche hanno influito sui relativi punteggi SIN in modo diverso rispetto al gruppo con SIN simmetrico.

Tuttavia, l'esperienza nel mondo reale del gruppo con SIN asimmetrico con direzionalità asimmetrica non è stata influenzata in modo significativo dalle impostazioni per orecchie omnidirezionali/direzionali.

Ciò suggerisce che i pazienti con capacità SIN asimmetriche possono comunque beneficiare dei vantaggi forniti dalla direzionalità asimmetrica. 

Per saperne di più

Risultati similari per la microregolazione effettuata tramite teleaudiologia e faccia a faccia (in inglese)

Articolo specializzato, Telaudiologia, App, Ricerca sul campo

In questo studio sul campo condotto dal Centro audiologico di Oldenburg, in Germania, 14 utenti di apparecchi acustici esperti di tecnologia hanno confrontato gli appuntamenti di microregolazione di persona e remota.

Ogni partecipante ha sperimentato sia una sessione di microregolazione da remoto con ReSound Smart 3D e ReSound Assist sia una microregolazione faccia a faccia per un periodo di tre settimane.

L'ordine di ogni appuntamento di microregolazione è stato controbilanciato tra i partecipanti. Il metodo di microregolazione non ha avuto un impatto significativo sulla media dei punteggi SIN e IOI-HA misurati ad ogni visita.

I partecipanti hanno valutato ReSound Assist come altamente utilizzabile, sia dopo questa breve prova di tre settimane che dopo altre quattro settimane di utilizzo per 10 partecipanti in possesso di uno smartphone compatibile.

Per saperne di più

Valutazione delle moderne tecnologie dei microfoni remoti (in inglese)

Articolo specializzato, Microfoni remoti, App

Questo studio ha esaminato come le diverse tecnologie dei microfoni remoti possono influire sul riconoscimento del parlato in un'aula simulata. A 15 utenti con esperienza nell'uso di apparecchi acustici con ipoacusia da moderata a grave sono stati forniti apparecchi acustici ReSound LiNX2. 

Il riconoscimento del parlato nel silenzio e nel rumore utilizzando AzBio è stato misurato utilizzando solo apparecchi acustici, apparecchi acustici + microfoni remoti a guadagno fisso con microfono omnidirezionale (ReSound Mini Mic) e con microfono direzionale adattivo (ReSound Multi Mic) e apparecchi acustici + sistema di microfoni remoti direzionali adattivi a guadagno adattivo (Roger Touchscreen con ricevitori Roger X).

I risultati hanno dimostrato che tutti i microfoni remoti erano superiori ai soli apparecchi acustici nel rumore e che il sistema di guadagno adattivo (Roger) si comportava meglio nei peggiori SNR, mentre entrambi i microfoni direzionali adattivi remoti (Multi Mic, Roger) superavano il Mini Mic omnidirezionale in SNR più moderati. Questi risultati possono aiutare i medici a trovare la soluzione migliore per i pazienti e a bilanciare prestazioni, praticità e costi. 

Per saperne di più

Affidabilità del guadagno di inserzione dell'orecchio reale negli apparecchi acustici retroauricolari con diversi sistemi di accoppiamento al canale uditivo (in inglese)

Articolo specializzato, Misure dell'orecchio reale, Open fitting (configurazione aperta)

La variabilità delle misurazioni dell'orecchio reale (REM) è un problema concreto che può influenzare l'accuratezza e l'applicazione pratica della verifica del fitting dell'apparecchio acustico. In questo studio viene esaminato come i diversi tipi di fitting degli apparecchi acustici, compreso il diffusissimo fitting aperto, possono influenzare la variabilità notata nelle REM.

Le misurazioni del guadagno di inserzione sono state condotte su 20 orecchie utilizzando 5 diverse condizioni: BTE con tubi standard e peduncoli su misura, BTE con tubi sottili e cupolette tulip e aperte e RIE con cupolette Power e aperte. 2 diversi audiologi hanno misurato ogni condizione due volte.

Nessuna delle variazioni nelle REM tra i 2 tester, le 5 condizioni degli apparecchi acustici e le 2 sessioni di test-retest è risultata significativa. Ciò dimostra che la REM è affidabile nell'open fitting, a condizione che vengano garantite procedure REM appropriate, in particolare l'inserimento corretto del tubo sonda.

Per saperne di più

Valutazione sul campo del fitting asimmetrico di un microfono direzionale (in inglese)

Articolo specializzato, direzionalità, ricerca sul campo

Sebbene i benefici della direzionalità asimmetrica siano stati dimostrati in laboratorio, questo studio sul campo si propone di determinare come se la cavano gli ascoltatori nel mondo reale con un fitting direzionale asimmetrico. 

12 utenti con esperienza nell'uso di apparecchi acustici hanno indossato i propri apparecchi acustici (di diverse marche) in due prove controbilanciate a casa: 1 programma con microfoni omnidirezionali bilaterali e 1 programma con direzionalità asimmetrica (1 orecchio omnidirezionale, 1 orecchio direzionale). I partecipanti hanno registrato l'utilizzo dell'apparecchio acustico e la facilità d'ascolto in ogni modalità microfonica. 

I partecipanti hanno indicato una maggiore facilità di ascolto nella modalità asimmetrica, anche se ciò è avvenuto solo in situazioni in cui ci si sarebbe aspettato un utilizzo del microfono direzionale. Non hanno mostrato una forte preferenza per nessuna delle modalità microfoniche. Ciò significa che i partecipanti sono stati in grado di trarre beneficio dalla modalità direzionale asimmetrica senza influire sulla soddisfazione in ambienti in cui è tipicamente preferito il microfono omnidirezionale.

Per saperne di più

Gli ambienti acustici in cui le persone più anziane indossano i propri apparecchi acustici: approfondimenti dalla classificazione degli ambienti sonori in base al datalogging (in inglese)

Articolo specializzato, Classificazione ambientale, Datalog, Studio sul campo

Questo studio ha esaminato gli ambienti acustici in cui vivono le persone più anziane che utilizzano gli apparecchi acustici ReSound. Sono stati coinvolti due gruppi di persone anziane che hanno indossato gli apparecchi acustici per un periodo di prova rispettivamente di 6 settimane e 13 mesi.

Dai dati raccolti dagli apparecchi acustici è emerso che le persone più anziane trascorrono in media il 60% del loro tempo in situazioni silenziose o di parlato faccia a faccia. Tali dati corrispondono esattamente alle misure delle attività di socializzazione condotte prima dell'inizio dello studio.

Lo studio ha dimostrato che la classificazione ambientale sonora identifica con precisione le situazioni acustiche che i pazienti incontrano, grazie all'elevata correlazione di datalogging ottenuta negli apparecchi acustici destro e sinistro di ciascun ascoltatore. Questo, a sua volta, contribuisce a garantire l'attivazione delle funzioni di elaborazione automatica degli apparecchi acustici negli ambienti previsti. 

Per saperne di più

In che modo il fitting asimmetrico direzionale degli apparecchi acustici influisce sul riconoscimento del parlato (in inglese)

Articolo specializzato, Direzionalità, Riconoscimento per parlato

La direzionalità asimmetrica utilizza sia le impostazioni omnidirezionali che quelle direzionali in ambienti a rumore diffuso per migliorare l'udibilità dei segnali desiderati, preservando al contempo la consapevolezza ambientale. In questo studio viene esaminato come le diverse configurazioni del parlato e del rumore possono influire sulle prestazioni in un programma direzionale asimmetrico.

Sono stati testati due rumori ambientali: il parlato di fronte con rumore diffuso dietro l'ascoltatore e il parlato sul lato destro dell'ascoltatore con rumore diffuso a sinistra. La modalità direzionale bilaterale si è rivelata migliore per il parlato di fronte, mentre la modalità direzionale verso la sorgente di rumore si è rivelata più vantaggiosa della modalità direzionale verso il parlato quando il parlato era di lato.

Questo studio non replica gli scenari del mondo reale, ma mostra piuttosto l'importanza dell'adattabilità di una modalità microfonica asimmetrica. Anche se non sempre ha mostrato i maggiori benefici, la capacità del programma di adattarsi a diverse configurazioni microfoniche può aiutare a includere un'ampia varietà di ambienti rumorosi dinamici.

Per saperne di più

Uno studio indipendente identifica un metodo per la valutazione della qualità del suono degli apparecchi acustici (in inglese)

Articolo specializzato, Qualità del suono

La qualità del suono è uno dei più importanti fattori di soddisfazione del paziente relativamente agli apparecchi acustici. Eppure definire la qualità del suono, e ciò che fa bene, è molto soggettivo.

Un laboratorio indipendente ha sviluppato una nuova metodologia per valutare meglio gli attributi della qualità dell’output dagli apparecchi acustici. Alcuni soggetti con compromissione dell'udito sono stati formati per valutare diversi aspetti della qualità del suono, come naturalezza, mix di bassi e alti, riverbero, intensità e distorsione.

Hanno valutato quindi i passaggi del parlato e della musica registrati attraverso sei apparecchi acustici premium. Gli apparecchi acustici ReSound hanno ottenuto la valutazione migliore per la qualità del suono in due generazioni di apparecchi acustici.

Le elevate valutazioni della qualità del suono sono state associate ad alti livelli di naturalezza e bassi livelli di distorsione.

Per saperne di più

 

Linee guida cliniche

La base scientifica per la prescrizione di impostazioni di funzionalità avanzate

White paper, Prescribing advanced feature settings

I dati del sondaggio mostrano che gli audioprotesisti raramente apportano modifiche alle impostazioni delle funzioni avanzate, sebbene la personalizzazione di queste impostazioni potrebbe non essere ottimale per un singolo utente.

Questo documento descrive una nuova prescrizione di funzionalità avanzate nel software di Fitting SmartFit e rivede la letteratura scientifica in merito a questa prescrizione.

Per saperne di più

Soluzioni aperte - Perché, come e quando (in Inglese)

Articolo specializzato, Open fitting (configurazione aperta), Protocollo di fitting

ReSound è stata un’azienda pionieristica per quanto concerne l'open fitting (ovvero la configurazione aperta) con il lancio di ReSound Air nel 2003.

Questo articolo spiega il concetto di open fitting nei dettagli e consente di reperire informazioni di background sull'open fitting.

Vengono affrontate le motivazioni per lo sviluppo dell'open fitting, come ad esempio minore occlusione, maggiore praticità e migliore estetica. Viene inoltre discusso come mitigare alcuni aspetti dell'open fitting.  

Per saperne di più

Come dovrebbero essere programmati gli apparecchi acustici moderni per la verifica con le REM? (in inglese)

Articolo specializzato, Verifica dell'orecchio reale

Le misurazioni dell'orecchio reale (REM, Real Ear Measurement) sono una parte cruciale della verifica del fitting degli apparecchi acustici. In questo articolo viene presentato come il tipo di stimolo e le impostazioni dell'apparecchio acustico possono influire sui risultati delle REM.

Le misurazioni dei dati pilota con tre apparecchi acustici hanno dimostrato che quando uno stimolo del parlato, come l'ISTS, è stato utilizzato per le REM, le funzioni dell'apparecchio acustico utilizzato nei programmi di ascolto quotidiani possono rimanere attive ed avere un effetto inferiore a 2 dB sull'output delle REM.

Il tono puro o il rumore a forma di discorso, d'altra parte, provocava differenze nell'output, a seconda delle funzioni attivate e della durata dello stimolo. Questa variabilità dipendeva anche dalla marca dell'apparecchio acustico. 

Per saperne di più

Come utilizzare un microfono remoto per consentire ai pazienti di tornare alle loro attività preferite (in inglese)

Articolo specializzato, Microfoni remoti 

I microfoni remoti sono un metodo efficace ed economicamente vantaggioso per massimizzare il riconoscimento del parlato nel rumore. Tuttavia, non sempre è chiaro come utilizzare al meglio questa tecnologia nella vita quotidiana.

Questo articolo discute le prove esistenti a favore dell'utilizzo dei microfoni remoti. Fornisce inoltre suggerimenti per aiutare i pazienti a trarre il massimo vantaggio dai microfoni remoti nei ristoranti, in auto, nelle aule, nei luoghi di culto e nelle riunioni di gruppi numerosi. 

Per saperne di più

Modi semplici per integrare la tecnologia assistiva negli studi (in inglese)

Articolo specializzato, Streaming wireless, Microfoni remoti, Teleaudiologia, App

Questo articolo riassume i molti modi in cui i dispositivi assistivi possono migliorare il fitting degli apparecchi acustici dei pazienti, compresi gli accessori wireless, le applicazioni e i servizi di microregolazione da remoto.

Vengono presentate le prove relative ai miglioramenti che queste tecnologie possono fornire, oltre a consigli pratici per dimostrare e incorporare queste tecnologie nel fitting del paziente.

Per saperne di più

Ricerca cognitiva sull'udito: verso l'implementazione negli apparecchi acustici (in inglese)

Articolo specializzato, Cognizione, Direzionalità, Localizzazione

L'elaborazione del segnale degli apparecchi acustici dovrebbe supportare le funzioni naturali del cervello.

Questo articolo descrive due funzionalità di elaborazione, la Direzionalità Binaurale e Spatial Sense, importanti per fornire l'ingresso uditivo più vantaggioso per i soggetti interessati quando si considerano i processi più elevati e la cognizione.

Per saperne di più

L'evoluzione della direzionalità: gli sviluppi hanno portato a un maggiore beneficio per i portatori di apparecchi acustici? (in inglese)

Articolo specializzato, Direzionalità, Microfoni remoti

Questo articolo spiega la storia dei microfoni direzionali negli apparecchi acustici e come ogni generazione di tecnologia si va a inserire sulla complessità delle applicazioni precedenti.

Sebbene molti ulteriori sviluppi siano stati implementati dopo la pubblicazione di questo articolo, esso fornisce un buon riassunto della moltitudine di opzioni direzionali disponibili in commercio per gli apparecchi acustici e propone importanti suggerimenti per l'utilizzo di ciascun tipo di modalità direzionale nel fitting dei pazienti.

Per saperne di più

Cosa ho fatto tutto il giorno? Approfondimenti grazie agli appuntamenti in un grande studio audioprotesico (in inglese)

Articolo specializzato, Teleaudiologia, App

Gli audioprotesisti possono ottenere preziose informazioni sulla quantità di tempo che dedicano ogni giorno agli appuntamenti, tuttavia la maggioranza delle cliniche non ha la possibilità di fermarsi ad esaminare tali informazioni. In questo articolo sono stati analizzati i dati anonimi degli appuntamenti di oltre 80.000 pazienti in un grande studio audioprotesico per un periodo di 9 anni.

Gli appuntamenti di microregolazione hanno costituito quasi il 30% di tutti gli appuntamenti e quasi tutti hanno richiesto al massimo 30 minuti. Tuttavia, la maggior parte dei medici e dei pazienti sa che in totale vengono impiegati molto più di 30 minuti se si calcolano anche i tempi di viaggio e di attesa.

Approfondimenti come questi, insieme a soluzioni per aumentare l'efficienza e la praticità, possono contribuire a informare gli altri medici riguardo ai loro studi.

Per saperne di più

Teleaudiologia: amico o nemico nell’offerta consumistica di servizi sanitari per problemi di udito? Parte 1: gli strumenti della telepratica migliorano, non sostituiscono, l'assistenza professionale empatica (in inglese)

Articolo specializzato, Teleaudiologia

Il panorama sanitario è cambiato negli ultimi anni e i pazienti si comportano più che mai come consumatori. Gli strumenti di telemedicina si sono in parte sviluppati, a seguito di questo cambiamento ma può ancora risultare difficile capire come questi strumenti possano essere implementati al meglio nell'audiologia.

In questo articolo si discute di come la telesalute possa avere un impatto sull'assistenza sanitaria a soggetti ipoacusici e dei possibili modi in cui questi strumenti possono aiutare i medici a fornire la migliore assistenza ai pazienti.

Per saperne di più

Teleaudiologia: amico o nemico nell’offerta consumistica di servizi sanitari per problemi di udito? Parte 2: promuovere una maggiore soddisfazione e una maggiore efficienza (in inglese)

Articolo specializzato, Teleaudiologia, App

La telesalute può contribuire ad aumentare la soddisfazione del paziente nei confronti dei servizi sanitari, anche nel campo dell'audiologia.

Vengono descritti i recenti strumenti di teleaudiologia, in particolare il servizio di microregolazione da remoto ReSound Assist tramite l'applicazione per smartphone ReSound Smart 3D. Vengono inoltre presentate le prove a supporto dell'uso della teleaudiologia.

Per saperne di più

Valutazione elettroacustica del mini microfono ReSound Unite con Otometrics Aurical HIT (in inglese)

White paper, Microfoni remoti, Verifica dell'orecchio reale

Questo articolo descrive come i microfoni remoti ReSound possono essere verificati attraverso la misurazione elettroacustica. Le istruzioni dettagliate sono state create sulla base delle linee guida sviluppate da AAA e ASHA per la verifica dei sistemi FM.

Ai lettori vengono fornite le istruzioni sulla verifica della trasparenza, sul vantaggio rispetto al rapporto segnale-rumore (SNR) e sul massimo output utilizzando Otometrics Aurical HIT. Vengono anche discusse le tolleranze per ogni misurazione e i suggerimenti per le regolazioni.

Per saperne di più

Cos'è esattamente il fitting? Un esame dei protocolli di fitting nel mondo reale (in inglese)

Articolo specializzato, Protocollo di fitting, Verifica dell'orecchio reale

I protocolli per il fitting e la microregolazione degli apparecchi acustici sono stati sviluppati da diversi esperti del settore, ma poco si è parlato di una "filosofia" di fitting, ovvero l'aspetto più personale della fornitura di apparecchi acustici che viene modellato sia dall'esperienza dell'audioprotesista che dalle esigenze di ogni paziente.

Questo articolo approfondisce i concetti relativi alla filosofia di fitting e come gli audioprotesisti possano sviluppare i propri modelli di fitting orientati al paziente nonché come questo possa influire sul fitting degli apparecchi acustici in generale.

Per saperne di più

Perché la visualizzazione simulata nel software di fitting non corrisponde all'output effettivo nell'orecchio del mio paziente? (in inglese)

Articolo specializzato, Prescrizione di fitting, Protocollo di fitting, Verifica dell'orecchio reale

La visualizzazione del guadagno o dell'output nel software di fitting non corrisponde necessariamente all'output effettivo nell'orecchio del paziente.

Ciò è dovuto in parte al COupler Response for Flat Insertion Gain (CORFIG), che deve convertire il guadagno dell'accoppiatore in guadagno dell'orecchio reale simulato, nonché al problema della creazione dell'orecchio reale "medio" nel software di fitting.

Vengono discussi i dettagli sugli effetti di queste ed altre variabili sulla vista dell'orecchio reale simulato.

Per saperne di più

 

Ipoacusia

L'evoluzione della strategia uditiva binaurale di ReSound: All Access Directionality e Ultra Focus

White paper, The evolution of the ReSound binaural hearing strategy: All Access Directionality and Ultra Focus.

Gli adulti che portano apparecchi acustici li utilizzano in un’ampia gamma di ambienti sonori, trascorrendo un’elevata percentuale di tempo in ambienti non molto complessi. Risultano variabili anche le loro preferenze e gli obiettivi di ascolto, perciò  è  importante  offrire  la  migliore  esperienza  uditiva  possibile  in  tutte  le  situazioni  della  vita  reale.  Per aiutare gli utilizzatori a udire bene in tutti gli ambienti della vita quotidiana, ReSound ONE™  presenta  l’innovativa  Direzionalità  All  Access,  che  abbina  una  nuova  tecnologia  direzionale  avanzata  al  sistema  binaurale di applicazione della direzionalità, fondato su prove di efficacia e introdotto proprio da ReSound. Inoltre gli utilizzatori possono attivare Ultra Focus per udire meglio nelle conversazioni individuali in situazioni particolarmente rumorose, quando desiderano un aiuto supplementare. 

Per saperne di più

Un innovativo RIE con microfono nell'orecchio che permette agli utilizzatori di "ascoltare con le proprie orecchie".

White paper,  An innovative RIE with microphone in the ear lets users “hear with their own ears”.

Gli apparecchi acustici con ricevitore nell’orecchio (RIE) hanno preso il sopravvento sul mercato. La popolarità del RIE è comprensibile: è un apparecchio robusto e confortevole, si può portare con discrezione e offre la più completa gamma di funzioni. Uno svantaggio significativo del RIE è che i microfoni presentano il suono al singolo orecchio da una posizione innaturale. Offrendo un ulteriore esempio di in novazione con cui Organic Hearing­Ascolto secondo natura di ReSound imita e preserva i processi uditivi naturali, l’apparec­chio acustico ReSound One™ può essere provvisto di M&RIE (microfono e ricevitore nell’orecchio). Questo modulo innovativo colloca il microfono nel canale uditivo dell’utilizzatore, cosicché il suono può essere conformato dall’anatomia particolare della persona, offrendo all’utilizzatore tutti i benefici del tipo RIE unitamente alla qualità del suono più naturale

Per saperne di più

Panoramica sull'accesso e l'utilizzo della tecnologia assistiva per l'udito da parte degli adolescenti (in inglese)

faArticolo specializzato, Pediatria, Microfono remoto, Streaming wireless

I bambini con ipoacusia traggono vantaggio dall'uso di tecnologie che facilitano l'ascolto, come i microfoni remoti wireless, sia all'interno che all'esterno dell'aula.

Man mano che i bambini crescono e diventano adolescenti, si trovano ad affrontare sfide sempre nuove nell'uso della tecnologia dei microfoni remoti.

Questo articolo affronta come gli audioprotesisti possono essere consapevoli di tali sfide e come la tecnologia wireless digitale di oggi possa aiutarli a superarle.

Per saperne di più

Apparecchi acustici Smart per persone con ipoacusia da grave a profonda (in inglese)

White paper, Ipoacusia da grave a profonda, Case study

L'apparecchio acustico ReSound Enzo 3D è stato sviluppato per soddisfare le numerose esigenze dei pazienti con ipoacusia da grave a profonda.

Fa parte di un ecosistema dedicato all'udito che comprende accessori wireless, la microregolazione da remoto ReSound Assist e la compatibilità con gli apparecchi CI cocleari.

Questo documento presenta tre utenti ReSound ENZO 3D e illustra come particolari aspetti di questo apparecchio acustico unico nel suo genere abbiano arricchito la loro vita.

Per saperne di più

Un approccio innovativo ed economicamente vantaggioso per i microfoni remoti wireless nelle scuole (in inglese)

Articolo specializzato, Pediatria, Microfoni remoti

Le aule delle scuole sono spesso contraddistinte da forti rumori di fondo, riverbero e una grande distanza da chi parla. Una simile condizione mette gli studenti con problemi di udito in una posizione di netto svantaggio rispetto ai compagni normoudenti.

ReSound Multi Mic è una soluzione unica che soddisfa le esigenze di studenti e insegnanti, oltre a offrire una soluzione a un prezzo conveniente anche al di fuori delle aule.

Può essere utilizzato da solo oppure integrato con un apparecchio FM o DAI esistente, come il ricevitore universale Roger.

Vengono inoltre discusse le soluzioni per implementare la soluzione Multi Mic.

Per saperne di più

Esigenze diverse per soggetti con lieve compromissione uditiva (in inglese)

Articolo specializzato, Protocollo di fitting, Lieve ipoacusia

I pazienti con lieve ipoacusia presentano sfide del tutto particolari.

Sono un gruppo molto differenziato, che può vivere situazioni significative di comunicazione nel rumore o che addirittura può non essere affatto consapevole dei propri problemi di udito.

Il trattamento per questo tipo di pazienti richiede una gestione delle aspettative, studiandone l'handicap uditivo e comprendendo le opzioni di amplificazione che possono funzionare al meglio per loro. 

Per saperne di più

Valutazione di un microfono remoto wireless nei soggetti con impianti cocleari bimodali (in inglese)

Articolo specializzato, Microfoni remoti, Impianti cocleari, Utenti bimodali

Gli utenti di CI bimodali possono trarre vantaggio dall'uso di un microfono remoto in situazioni rumorose, sebbene in precedenza tali microfoni fossero in grado di trasmettere il suono in streaming a un solo orecchio.

Adesso invece il ReSound Multi Mic può trasmettere il suono in streaming in entrambe le orecchie attraverso l'apparecchio acustico e il CI cocleare.

Questa indagine sui vantaggi del microfono remoto e dello streaming bimodale ha rilevato che i pazienti con CI hanno ottenuto notevoli vantaggi SIN utilizzando un microfono remoto con il proprio CI e inviando il segnale in streaming sia al CI che all'apparecchio acustico.

Hanno riscontrato un vantaggio bimodale medio di 2 dB. 

Per saperne di più

Confronto degli effetti di diversi metodi di fitting degli apparecchi acustici negli utenti con impianti cocleari bimodali (in inglese)

Articolo specializzato, Audiogram+, Protocollo di fitting, Verifica dell'orecchio reale, localizzazione, Impianti cocleari, Utenti bimodali

Il presente studio esamina come il metodo di fitting può influenzare i risultati nei pazienti bimodali.

Agli utenti CI cocleari bimodali è stato applicato ReSound Enzo utilizzando due tecniche per l'equilibrio dell'intensità sonora (banda larga rispetto a banda stretta) e due prescrizioni di fitting (Audiogram+ e NAL-NL2).

Il REAG medio non ha mostrato differenze significative nel guadagno una volta eseguite tutte le regolazioni.

Il metodo di fitting non ha avuto alcuna influenza nemmeno sulla comprensione del parlato nel silenzio o nel rumore né sulla capacità di localizzazione, seppur i pazienti abbiano mostrato un netto vantaggio per il parlato nel rumore con la versione bimodale rispetto a solo CI.

Per saperne di più

Effetto della strategia direzionale sull'udibilità dei suoni nell'ambiente per ipoacusie di diversa gravità (in inglese)

Articolo specializzato, Direzionalità, Ipoacusia da grave a profonda 

I microfoni direzionali sono stati a lungo utilizzati negli apparecchi acustici per migliorare la comprensione del parlato nel rumore. Tuttavia, l'implementazione delle modalità dei microfoni direzionali può essere molto diversa e probabilmente avere effetti diversi sugli ascoltatori. Questo studio ha esaminato in che modo la funzione della Direzionalità Binaurale III di ReSound, progettata per sfruttare sia i microfoni omnidirezionali che quelli direzionali nel rumore, influenzi la comprensione SIN rispetto alle 2 funzionalità di beamforming binaurale disponibili in commercio negli apparecchi acustici di altre marche. 

A 10 ascoltatori con ipoacusia moderata e 7 con ipoacusia da grave a profonda sono stati applicati apparecchi acustici di tre marche. I soggetti hanno completato un'attività adattiva SIN in tre configurazioni di ascolto (parlare dal davanti, dal lato e da dietro l'ascoltatore). La Direzionalità Binaurale III ha superato in modo significativo le altre due marche quando il parlato era di lato o dietro l'ascoltatore. Una marca di beamformer binaurale era migliore per il parlato davanti rispetto a ReSound, ma solo per gli ascoltatori con difficoltà uditive moderate.

Per saperne di più

Intelligibilità del parlato - Vantaggi di FaceTime (in inglese)

Articolo specializzato, Streaming wireless, Uso del telefono, Ipoacusia da grave a profonda

Quando è diventato disponibile lo streaming MFi diretto agli apparecchi acustici, anche l'opportunità per i pazienti di beneficiare di ulteriori spunti visivi durante le telefonate tramite FaceTime è diventata una realtà. Questo studio ha esaminato come le varie tecniche di telefonata utilizzate con gli apparecchi acustici possano influenzare il riconoscimento vocale per gli ascoltatori affetti da disturbi dell'udito.

15 ascoltatori con ipoacusia da grave a profonda hanno tentato un'attività di parlato nel rumore con l'audio instradato attraverso un telefono acustico, attraverso un dispositivo wireless PhoneClip+ e attraverso lo streaming MFi diretto con e senza FaceTime. È stato inoltre esaminato lo streaming unilaterale rispetto a quello bilaterale. Lo streaming della telefonata attraverso uno qualsiasi dei metodi rispetto all'acustica ha migliorato notevolmente la comprensione nel rumore, così come lo streaming bilaterale rispetto allo streaming unilaterale.

Anche gli spunti visivi forniti da FaceTime sono stati di notevole beneficio, con un miglioramento medio del 23% rispetto al solo audio, anche in caso di streaming unilaterale.

Per saperne di più

 

Acufene

I vantaggi a lungo termine del Generatore di suoni per acufene ReSound (GST): una valutazione di 18 mesi (in inglese)

White paper, Acufene, Case study

A tre pazienti con acufene da moderato a grave è stato fornito il Generatore di suoni per acufene ReSound (GST), oltre a un approccio gestionale alla terapia del suono e un servizio di consulenza. La gravità e la consapevolezza dell'acufene sono state misurate prima del fitting e a intervalli di 6 e 18 mesi. Tutti e tre i pazienti hanno avuto miglioramenti significativi a seguito del fitting con ReSound GST.

Per saperne di più

Gestione dell'acufene nell'era digitale: l'efficacia di ReSound Relief (in inglese)

Articolo specializzato, Acufene, App, Studi clinici

In questo articolo viene descritta dettagliatamente l'applicazione ReSound Relief, inclusa la funzione premium personalizzata My Plan. Dall'inizio del 2019, l'app è stata scaricata oltre 300.000 volte, con oltre 50.000 utenti attivi al mese. Gli studi di validazione dell'app ReSound Relief sono in corso, tuttavia, sembra essere efficace nel ridurre l'handicap da acufene in un periodo di 3 mesi nell'ambito di un programma di terapia dell'acufene.

Per saperne di più

Risultati dello studio sull'app ReSound Relief (in inglese)

White paper, Acufene, App, Studi clinici

ReSound Relief è un'applicazione progettata per la massima personalizzazione e facilità d'uso per i pazienti affetti da acufene con o senza apparecchi acustici. È importante che l'app sia facile da usare per i pazienti, ma anche per i medici, che potrebbero aggiungere ai propri protocolli un ulteriore strumento per il trattamento dell'acufene. A 53 audioprotesisti che curano l'acufene è stato chiesto di valutare ReSound Relief in base ai benefici per i pazienti, alla flessibilità nel soddisfare le diverse esigenze dei pazienti, alla facilità d'uso e alla probabilità con cui raccomanderebbero l'app. Gli audioprotesisti hanno assegnato valutazioni elevate a tutti i quattro punti, risultato simile a quello ottenuto da ReSound GST in un precedente sondaggio.

Per saperne di più

Gestione dell'acufene nell'Amministrazione Veterani utilizzando il generatore di suoni per acufene ReSound: un'indagine clinica (in inglese)

White paper, Acufene, Studi clinici

A 61 audiologi che lavorano presso l'Amministrazione Veterani è stato chiesto di completare un'indagine sulla flessibilità, la facilità d'uso e i vantaggi di ReSound GST. Dalla media delle valutazioni, ReSound GST è risultata facile da usare, utile e flessibile nel soddisfare le esigenze dei pazienti. L'83% degli audiologi ha riferito che i pazienti hanno mostrato un miglioramento significativo con il dispositivo, mentre il 62% ha riferito che il ReSound GST ha funzionato meglio di altri prodotti specifici per l'acufene da loro provati.

Per saperne di più

Gestione dell'acufene con ReSound: come gestire con successo uno studio per il trattamento dell'acufene (in inglese)

White paper, Acufene, App, Protocollo di fitting, Linee guida cliniche

In questo documento viene esaminato in dettaglio come gli audioprotesisti possono metter su uno studio per il trattamento dell'acufene. Vengono presentati i protocolli dettagliati e gli strumenti necessari per la valutazione e il trattamento dell'acufene, insieme a consigli per uno studio di successo e per la pubblicizzazione dei servizi offerti.

Per saperne di più

Gestione dell'acufene con ReSound: Big Data e ReSound Relief (in inglese)

White paper, Acufene, Studi clinici

ReSound Relief è un'opzione gratuita o a basso costo facilmente scaricabile che ha l'obiettivo di raggiungere molti soggetti affetti da acufene che non si sottopongono a nessun trattamento. Possiamo approfittare dei dati dei molti utenti che già la utilizzano raccogliendo informazioni su come essi interagiscono con l'app e sui benefici che ricevono. In questo documento viene descritto come l'app Relief raccoglie e analizza i dati di utilizzo anonimi.

Per saperne di più